CINEMA E LOCANDINE

L'UOMO INVISIBILE, («The Invisible Man», 1933)
aggiunto il 22/08/06, da: webmaster  >> Galleria

anteprima
zoom >>

VIAGGIO SULLA LUNA («LeVoyage dans la lune», 1902)
L'UOMO INVISIBILE, («The Invisible Man», 1933)
DRACULA (1931)
ALBA TRAGICA («Le jour se lève», 1939)
ANGELI CON LA FACCIA SPORCA («Angels with Dirty Faces», 1938)
IL PRIGIONIERO DI ZENDA ( «The Prisoner of Zenda», 1937)
LA GRANDE ILLUSIONE («La grande illusion», 1937)
ORIZZONTE PERDUTO («Lost Horizon», 1937)
L’UOMO DI BRONZO («Kid Galahad», 1937)
L’IMPAREGGIABILE GODFREY («My Man Godfrey», 1936)
IL MONELLO («The Kid», 1921)
FRANKENSTEIN (1931)
ALL'OVEST NIENTE DI NUOVO («All quiet on the Western Front», 1930)
NEMICO PUBBLICO («The Public Enemy», 1931)
LA MUMMIA («The Mummy», 1932)
DOTTOR MIRACOLO («Murders in the Rue Morgue», 1932)
KING KONG (id., 1933)
ACCADDE UNA NOTTE («It Happened One Night», 1934)
L'UOMO CHE SAPEVA TROPPO («The Man Who Knew Too Much», 1934)
L'UOMO OMBRA («The Thin Man», 1934)
CAPPELLO A CILINDRO («Top Hat», 1935)
IL TRADITORE («The Informer», 1935)
FOLLIE D'INVERNO («Swing Time», 1936)


 
Dati Tecnici

Regia: James Whale . Sceneggiatura: R.C. Sherriff, Philip Wylie . Soggetto: dal romanzo omonimo di H.G. Wells (1897). Trucco : John Fulton. Produzione: Carl Laemmle per Universal. Origine: U.S.A. Durata: 71 minuti; B/N .

La Trama
Questa eccellente commedia nera parla di uno scienziato che inventa un siero che provoca l'invisibilità ma il cui effetto secondario è la megalomania. Il protagonista che indossa un paio di occhiali neri sopra una faccia avvolta dalle bende è memorabilmente minaccioso. Dopo una serie di crimini, però, viene scoperto (le impronte nella neve tradiscono la sua presenza) e intrappolato dalla polizia. Ferito in modo grave, lentamente, riguadagna visibilità come la vita l'abbandona.
La Regia
James Whale, che è cresciuto povero in una città di estrazione inglese, imparò ad allestire spettacoli in un campo di prigionia tedesco durante la prima guerra mondiale. Il lavoro teatrale post-bellico lo portò sul palcoscenico di Londra, poi venne Broadway ed un contratto come direttore dei dialoghi per Hell's Angels (1930) di Howard Huges. Egli cominciò a dare il suo contributo al genere dei film horror quando passò alla Universal, dirigendo Boris Karloff in Frankenstein (1931), degno di nota per la sua comprensiva presentazione del mostro, nel L'Uomo Invisibile, (1933) e La Sposa di Frankenstein (1935), dei quali ricordiamo l'umorismo che ha iniettato in questo genere cinematografico. Perso l'interesse per il cinema dell'orrore, si ritirò ad una vita più privata ed edonistica che includeva dipingere ed organizzare feste in piscina per soli uomini. Ad un certo punto si separò da David Lewis, suo amante per lungo tempo, subì molti colpi, ed infine si suicidò affogandosi nella sua piscina (aveva paura dell'acqua). Il biglietto che lasciò a Lewis, diceva: «Il futuro è solo vecchiaia, malattia e pena... devo avere pace e questo è il solo modo».
Le Curiosità
La regia di Whale è piena del suo solito tocco idiosincratico e di molto umorismo che deriva dai confusi personaggi minori. Gli effetti speciali di John Fulton sono molto sofisticati per il periodo, ed è per questo che in seguito fu largamente imitato. Uno dei più riusciti adattamenti di H.G.Wells , che rese Claude Rains una stella quasi puramente sulla base della sua voce melliflua. L'Uomo Invisibile è un archetipo nel suo non incomprensibile ritratto dello scienziato che sperimenta su se stesso e che contiene la molto copiata linea: «Sono immischiato in cose nelle quali un uomo deve rimanere solo».
Gli Attori
Claude Rains, Gloria Stuart, Henry Travers, William Harrigan, Una O'Connor.

Stampa la pagina

locandina   .. pagina precedente   > home

------------------------------------------------------
Cinema e Locandine
------------------------------------------------------